Pedana Baropodometrica

-

Per saperne di più puoi chiedere a 
vedi tutti i macchinari

-

Pedana Baropodometrica

Per definizione la pedana baropodometrica è uno strumento di misura dell’appoggio plantare che ci da la possibilità di valutare i soggetti mantenendo invariato il loro punto di vista [orizzonte ottico]. Questi tipi di pedane essendo molto sottili hanno aperto la strada alla valutazione dell’appoggio plantare dinamico o gait analysis. Possono essere calpestate in sequenza senza modificare il naturale movimento del soggetto in esame [Baropodometria Dinamica].
La pedana baropodometrica è uno degli strumenti più importanti per lo studio del piede e per la postura del corpo.
È un sistema modulare costituito da una o più pedane che permettono di misurare le pressioni plantari in fase statica e dinamica consentendo una valutazione posturale a 360°.
La pedana baropodometrica fornisce informazioni quantitative sul supporto plantare e l’ anatomia del piede tramite il calcolo di parametri quali superficie, pressione massima, pressione media e centro di pressione.
L’esame baropodometrico permette così di evidenziare la presenza di alterazioni posturali, di osservare l’efficacia di protesi e plantari e di valutare gli effetti di terapie farmacologiche.
Vediamo quindi nel dettaglio le differenze tra pedana baropodometrica statica e dinamica per lo studio degli appoggi pressori del corpo anche in camminamento.
L’ analisi baropodometrica statica offre una valutazione posturale dei pazienti in posizione eretta e deve essere ripetuta nel tempo per capire l’efficacia terapeutica che è possibile trarne nella cura della postura.
Durante l’ Analisi baropodometrica effettuata sulla pedana statica il paziente rimane fermo per circa 30 secondi, in posizione eretta al centro della pedana baropodometrica mentre il sistema analizza i parametri di cui sopra parlato.
Le informazioni raccolte dal software all’interno della pedana permettono di valutare accuratamente le caratteristiche dell’appoggio del piede al suolo e le variazioni dell’equilibrio in posizione statica.
Completa la fase di analisi una rielaborazione di baropodometria digitalizzata fatta utilizzando uno speciale software medico 3d con errore statistico massimale del 90%. Tuttavia, se vogliamo analizzare la funzione dell’equilibrio, inteso in senso più globale, è necessario anche un Test in fase dinamica nel quale gioca un ruolo rilevante il sistema vestibolare periferico e centrale attraverso il riflesso vestibolo-spinale.
L’esame con la Pedana baropodometica in fase dinamica viene effettuato chiedendo al paziente di camminare sulla pedana fino alla sua estremità e ritornare al punto di partenza.
Questa camminata può essere ripetuta più volte a seconda delle esigenze. Mentre nella configurazione a 2 o 4 pedane il paziente può eseguire una serie di passi completi in un unico passaggio.
La Pedana baropodometrica dinamica elabora i dati acquisiti permettendo di visualizzare lo spostamento del peso, la sequenza delle forze espresse sul piano verticale, l’appoggio, le pressioni plantari e i centri di pressione, i tempi di carico, durante la camminata, le superfici di contatto e la velocità durante ogni passo acquisito.
Grazie al monitor collegato le informazioni deI passo sono osservabili istante per istante rendendo anche possibile evidenziare la percentuale di appoggio sull’avampiede rispetto al retropiede, ed il dispiegarsi della deambulazione.